Vitalità contro la Stanchezza

Vitalità contro la Stanchezza
Tutti noi attraversiamo periodi di stress e di ansia, e paradossalmente è proprio in periodi come questi, nei quali i nostri bisogni nutrizionali sono maggiori del solito, che la nostra dieta si impoverisce e non facciamo abbastanza attività fisica. Gli effetti cumulati di molteplici fattori stressanti contribuiscono a creare un carico globale di tensione che può avere serie implicazioni fisiche ed emotive.

La combinazione di una dieta troppo ricca di carboidrati raffinati e di stimolanti come la caffeina, alcol o nicotina, accompagnata da una vita caratterizzata da stress emotivi, è un mix perfetto per soffrire, saltuariamente o in modo costante, di stanchezza. Ma proprio perché l’esaurimento delle energie è da imputare così spesso alle nostre scelte sbagliate, anche la possibilità di recupero dipendono da noi.

La nostra arma per agire sulla salute è il cibo. È una sfida impegnativa. Le cellule devono essere ben nutrite se vogliamo sentirci pieni di energia.

Introdurre la giusta quantità di acqua è fondamentale per il nostro benessere fisico. Il modo migliore è bere a parecchie riprese durante la giornata: uno o due bicchieri appena alzati, e poi circa un’ora prima dei pasti sempre a temperatura ambiente. In inverno, quando la maggior parte di noi fa fatica a consumare la giusta quantità di acqua, provate a bere alcune tazze di acqua calda, tè o tisane, con una fetta di limone.

Il modo migliore di iniziare la giornata senza stanchezza è, dopo un po’ di attività fisica, fare una colazione a base di fiocchi d’avena o d’orzo, un paio di cucchiaini di semi e di germogli di grano, qualche frutto e una bella tazza di vero yogurt, senza zucchero ma con tanti giusti fermenti, magari mescolato a una goccia di olio di semi di lino.
Una colazione come questa è ricca di vitamine del gruppo B, magnesio, zinco, acidi grassi essenziali e fibre.

Il pranzo deve includere verdure, una piccola quantità di proteine e frutta. Per esempio, un’insalata di uova e tonno, verdure stufate e riso integrale, un piatto di hummus di ceci. Un errore da evitare è sovrapporre nello stesso pasto due tipi diversi di proteine animali, per esempio, il prosciutto e il formaggio, il salmone affumicato con la panna acida, o gli hamburger sormontate dalle uova. Le proteine animali, per essere digerite, hanno bisogno di tempo e di energie.

Cercate di incorporare ogni giorno un’adeguata quantità di acidi  grassi essenziali fondamentali per il funzionamento delle cellule. Essi si dividono in due categorie: gli omega 3 che si trovano concentrati nei pesci (salmone, sgombri e sardine) oltre che nei semi di lino, nei fagioli di soia e nell’olio di semi di zucca; gli omega 6 che si trovano negli oli di cartamo, girasole, sesamo, soia, senape e mais.

Come affrontare il calo di energie a metà pomeriggio? Assicuratevi di essere ben idratati e se necessario bevete
abbondantemente e tenete a portata di mano una boccetta a base di oli essenziali antifatica (6 gocce di olio di rosmarino, 3 di petigrain, 2 di menta. Si possono inalare anche durante tutto il giorno).
Se sentite bisogno di mangiare per recuperare energie: una manciata di mandorle o di semi, uno yogurt, un frutto o un centrifugato di verdure.

La cena ideale dovrebbe comprendere una grande quantità di verdure e una mezza porzione di proteine. Cercate di mangiare il meno possibile la carne rossa, privilegiate fagioli, legumi, pesce e pollo e aggiungete qualche carboidrato complesso come riso integrale, pasta, quinoa e miglio. Come dessert scegliete yogurt intero o frutta, magari una tazza di tè alle erbe.

Anche se alcune vitamine, minerali, erbe e amminoacidi sono in grado di fornire i materiali base per ottenere chiarezza e vivacità mentale, è importante sapere che la capacità di agire dipende da un’energia calma e ben
equilibrata.

Come possiamo calmarci abbastanza da raggiungere chiarezza, acutezza e vivacità mentale? Abbiamo bisogno di far tacere quell’incessante lavorio mentale che ci impedisce di rilassarci del tutto e che ci porta ogni notte a rigirarci inquieti nel letto perdendo sonno prezioso. Rilassatevi. Tutto quello di cui avete bisogno è trovare dieci minuti al giorno per sedervi in tranquillità e distendere la vostra mente.

Meditare
è straordinariamente utile, provare per credere.

Non dimentichiamo comunque di fare esercizio fisico regolarmente: è fondamentale per sentirsi in forma.