A COSA SERVE IL MAGNESIO

Il magnesio agisce da cofattore enzimatico ed è coinvolto nella regolazione di più di 300 reazioni biochimiche del nostro corpo. Tra queste: nella sintesi proteica, duplicazione del DNA, funzione muscolare e nervosa, nella regolazione della glicemia e sintesi energetica nonché della pressione arteriosa, nella sintesi del glutatione (uno dei principali antiossidanti) e molto altro. Il magnesio, inoltre, interviene in un fine meccanismo di trasporto ionico che coinvolge anche calcio e potassio fondamentale per la contrazione muscolare, la conduzione dell’impulso nervoso e per il battito cardiaco.

MAGNESIO: FUNZIONI PRINCIPALI

 Quindi, riassumendo, il magnesio ha:

  • Funzione metabolica: interviene nei processi di sintesi immagazzinamento e utilizzo dell’energia
  • Funzione muscolare: fornisce direttamente energia al muscolo e ne regola contrazione e rilassamento
  • Funzione neurologica: coinvolto nella sintesi di diversi neurotrasmettitori come dopamina, serotonina melatonina e GABA; sostiene quindi le funzioni cognitive, la regolazione del ritmo sonno-veglia, il tono dell’umore e controllo dei movimenti volontari.
  • Funzione ossea: regola la concentrazione di calcio nelle ossa e nel sangue. Agisce nella sintesi della vitamina D ed è quindi fondamentale per l’assorbimento e la salute ossea.
  • Funzione cardiovascolare: svolge un ruolo protettivo nei confronti delle patologie quali patologie coronariche, ictus e altre.

E SE IL MAGNESO MANCA?

Visto il suo largo impiego nel nostro corpo si capisce bene che in presenza anche di lievi carenze e periodi in cui si può avere una maggior richiesta del minerale i sintomi possono essere anche molto vari.

I segnali di una carenza o aumentato fabbisogno di magnesio sono:

  • stanchezza
  • ansia
  • nervosismo
  • insonnia
  • crampi
  • scarsa capacità di recupero

 Il magnesio poi è utilissimo per gli sportivi, per mantenere sotto controllo i processi ossidativi, così come nei periodi di lavoro e stress intensi. 

IL MAGNESIO PER LA DONNA MA NON SOLO

Per le donne è un vero toccasana sia durate il periodo fertile si durante il climaterio e la menopausa.

Il magnesio infatti può aiutare a ridurre i dolori mestruali così come a controllare gli sbalzi d’umore legati al ciclo.

In gravidanza può essere utile a controllare e rilassare la regione uterina e prevenire e ridurre contrazioni pretermine.

In menopausa è un vero toccasana: riduce la fame da stress, sostiene il metabolismo osseo.
In questa fase della vita è ottimale il magnesio chelato con aminoacidi o con il glicerofosfato.

Il magnesio inoltre può essere un valido aiuto per l’intestino pigro: nella sua forma inorganica infatti ha una funzione osmotica che favorisce lo svuotamento intestinale in casi di stipsi o alvo irregolare.

Per chi pratica sport rappresenta un elemento fondamentale, per raggiungere il massimo nelle performance, avere un recupero ottimale e mantenere al meglio le vie antiossidanti.

DOVE SI TROVA IL MAGNESIO?

Sebbene il magnesio sia evidentemente un oligoelemento fondamentale per l’uomo esso non viene prodotto ed è quindi indispensabile assumerlo con l’alimentazione e l’integrazione.

Gli alimenti più ricchi di magnesio sono di origine vegetali come i legumi, i cereali integrali, semi oleosi, in particolar modo noci e semi di zucca, verdura a foglia verde (spinaci, bietola, broccoli...) e banane.  Purtroppo, i trattamenti chimici con cui sono coltivate e trattati gli alimenti e il loro stoccaggio determinano un importante depauperamento dei principi attivi e una perdita di Sali minerali. Inoltre, anche l’assorbimento a livello intestinale può essere compromesso da più fattori.

magnesio

Si ritiene che circa il 70% della popolazione mondiale sebbene non sia carente di magnesio non abbia però la concentrazione plasmatica ottimale, ecco perché un’integrazione mirata è auspicabile, soprattutto in caso di percezione dei sintomi di malessere sopra elencati, certo previo accertamento dal proprio medico.