Olio di enotera: benefici e proprietà per le donne e non solo

Olio di enotera: benefici e proprietà per le donne e non solo

Olio di enotera, benefici per le donne e non solo. Scopri il potere dei rimedi naturali.

14/07/2020

L’olio di enotera si estrae dai semi di una pianta appartenente alla famiglia delle Onagraceae dal nome Oenothera biennis. Questa specie di primula, molto diffusa in Europa ma originaria dell’America Settentrionale, appare con il fusto semplice, puntinata o dalle striature rossastre, dalle foglie lanceolate dal colore verde brillante e dai margini irregolari e dentati. 

Il nome enotera deriva dal greco e significa “pianta le cui radici profumano il vino” perché veniva utilizzata per aromatizzare il vino.

 

Olio di enotera: proprietà cosmetiche

Grazie alla sua azione antinfiammatoria, l’olio di enotera è utile nel trattamento di alcuni disturbi della pelle, come acnedermatite atopica, eczemipsoriasi. In questi casi l’olio di enotera da beneficio riducendo il prurito e l’infiammazione. 

Olio di enotera è inoltre utile nel trattamento della pelle secca perché gli omega-6 che contiene hanno il pregio di trattenere l’umidità della pelle. 

L’olio di enotera detiene inoltre proprietà anti-invecchiamento, grazie all’azione anti-radicali liberi. Per contrastare la produzione di radicali liberi viene raccomandata l’associazione dell’olio con la vitamina E. Se vuoi approfondire il tema anti-age leggi questo articolo.

L’olio di enotera porta benefici anche ai capelli. Infatti, l’olio di enotera è un potente inibitore della 5-alfa-reduttasi, di tipo I e di tipo II e ha effetti benefici sulla prevenzione della caduta dei capelli di origine androgenetica (calvizie comune) oltre che per l’ipertrofia prostatica.

 

Olio di enotera: benefici per le donne

L’olio di enotera è un alleato formidabile per le donne. I suoi acidi grassi, infatti, aiutano a regolare tutti i diversi processi ormonali femminili. Si tratta quindi di un toccasana per alleviare i sintomi della sindrome premestruale, dai dolori al seno ai gonfiori addominali, prevenendo inoltre la ritenzione idrica. 

L’olio di enotera agisce direttamente sulla prolattina, responsabile della sindrome premestruale, ne riduce tutti gli effetti, come appunto gonfiori, cefalee e sbalzi di umore.

Indicato per chi soffre di endometriosi e cisti ovariche, l'olio di enotera funziona da regolatore dei processi di ovulazione, aumentando la fertilità della donna. Non solo: svolge un'importante funzione preventiva anche per le cisti mammarie, prevenendo la formazione di noduli.

Per la sua azione di regolatore ormonale, l’olio di enotera è indicato anche per alleviare i sintomi della menopausa.

 

olio di enotera

 

Olio di enotera: benefici per il sistema circolatorio

Date le sue proprietà, l’olio di enotera è un toccasana anche per il nostro sistema cardiocircolatorio, grazie proprio agli omega-6, ci garantisce un ottimo sostegno al corretto funzionamento della circolazione e alla prevenzione di malattie cardiovascolari

Quest’olio ricopre il ruolo di vasodilatatore, regolando la pressione, proteggendoci da arteriosclerosi e trombi e impedendo la formazione di coaguli nel sangue. Inoltre, l’olio di enotere ha benefici anche per la riduzione del colesterolo cattivo, risultando di conseguenza un ottimo supporto anche contro il diabete.

 

Olio di enotera: benefici per l’azione antinfiammatoria

Abbiamo parlato dell’olio di enotera e delle proprietà antinfiammatorie nel trattamento dei problemi della pelle. L’azione antinfiammatoria di quest’olio, risulta utile in molti altri ambiti. Ad esempio, l’integrazione di olio di enotera è utile in caso di malattie ossee o delle articolazioni, e fornisce aiuto anche in caso di strappi e dolori muscolari.

Questo potente olio si può usare anche per proteggere la mucosa dello stomaco, per migliorare la motilità intestinale in caso di stipsi e di infiammazioni al colon.

L’attività antinfiammatoria dell’olio di enotera può essere potenziata da una dieta a basso carico glicemico e molto ricca di pesce. Infatti, il ridotto apporto di DHA ed EPA (acidi grassi della serie omega 3, presenti nel pesce) e l’eccesso di zuccheri possono ridurre le proprietà dell’olio di enotera. 

 

Integrazione di olio di enotera: a cosa serve

L’olio di enotera, normalmente standardizzato come acido gamma-linolenico e commercializzato in opercoli, viene proposto come integratore per il trattamento di: 

sindrome premestruale

dolore al seno causato dal ciclo mestruale 

sintomi della menopausa

artrite atopica

dermatite atopica

psoriasi ed eczemi

diabete

malattie coronariche

 

olio di enotera

 

Olio di enotera, controindicazioni e dosaggi

Normalmente, i dosaggi vengono calibrati in modo da fornire dai 160 ai 400 grammi di acido gamma linolenico al dì, e le dosi consigliate sono di 6-8 grammi negli adulti e al massimo 2-4 grammi nei bambini, con somministrazione orale.

Ben tollerato dalla maggior parte delle persone, l’olio di enotera ha controindicazioni molto limitate. Presenta raramente solo lievi effetti collaterali come mal di testa e problemi gastrointestinali (nausea, feci molli, dispepsia), si sconsiglia l'uso o solo sotto stretto controllo medico in presenza di schizofrenia.



newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ottieni subito 10 euro di sconto per provare i nostri Integratori.


(*offerta valida per un ordine minimo di 30 euro da effettuare entro 30 giorni da questa iscrizione, utilizzabile per un solo acquisto)

← Precedente Successivo →