ginkgolidi

ginkgolidi

Si tratta dei  bioflavonoidi del Ginkgo che hanno azione vitamino-P simile – provocano, cioè, una diminuzione della permeabilità capillare e un aumento del tono e della resistenza delle pareti venose – e azione antiradicalica. 

Il ginkgolide B è risultato essere un inibitore del P.A.F. (Platelet Activating Factor), implicato nell’aggregazione piastrinica, nella tromboformazione, negli stadi iniziali dell’aterogenesi, nell’iperpermeabilità capillare e nella patogenesi dell’asma allergico.

I ginkgolidi sono, inoltre, dotati di un’azione antiradicalica ed inibiscono la liberazione di cortisolo in risposta allo stress. Principi attivi non ancora ben identificati conferiscono, inoltre, all’estratto di Ginkgo, un’azione neuroprotettiva.

Il meccanismo d’azione sembra correlato alle sue proprietà antiossidanti (sinergismo flavonoidi-terpenoidi, ginkgolidi, bilobalide, principali costituenti della pianta).

A quest’azione si aggiungerebbero quella nootropica del bilobalide (regolazione del consumo cerebrale di glucosio con aumento dei livelli di ATP) e quella “anti-stress” dei ginkgolidi (inibizione della liberazione di cortisolo a livello della corteccia surrenalica)


Spiacente, al momento non sono presenti dei prodotti in questa sezione.
www.vitaminity.com usa i cookies. Continuando a navigare il sito accetti l'uso dei cookies. Trovi maggiori informazioni qui